Archive pour la catégorie 'A. UN PENSIERO DAI SALMI…PRIMA DELLA NOTTE'

Salmo 122, 1, 1-2

Salmo 122, 1, 1-2 dans A. UN PENSIERO DAI SALMI...PRIMA DELLA NOTTE

 Salmo 122, 1, 1-2

quale gioia, quando mi dissero:
« Andremo alla casa del Signore »
Ed ora i nostri piedi si fermano
alle tue porte, Gerusalemme?
 

aurora boreale

http://images.google.it/url?source=imgres&ct=ref&q=http://www.ilgirasole.monza.net/Lapponia.htm&usg=AFQjCNEWJaNw-QCGapeLawhN-wiBNO4vyg

 

Salmo 110, 2-3

Salmo 110, 2-3 dans A. UN PENSIERO DAI SALMI...PRIMA DELLA NOTTE burnt-orchid-0718 

Burnt Orchid

http://www.naturephoto-cz.com/flowering-plants/vari-coloured-blooming.html

Salmo 110, 2-3

Grandi sono le opere del Signore,
le contemplino coloro che le amano.
Le sue opere sono splendore di bellezza,
la sua giustizia dura per sempre

SALMO 85, 11

SALMO 85, 11 dans A. UN PENSIERO DAI SALMI...PRIMA DELLA NOTTE autumn-road

http://www.smashingapps.com/2009/06/07/23-striking-examples-of-nature-photography-through-the-photographers-eye.html

SALMO 85, 11

Mostrami, Signore, la tua via,
perché nella tua verità io cammini;
domani un cuore semplice
che tema il tuo nome
 

Salmo 104

Salmo 104 dans A. UN PENSIERO DAI SALMI...PRIMA DELLA NOTTE greater-flamingo-40499

Greater Flamingo

http://www.naturephoto-cz.com/greater-flamingo:phoenicopterus-ruber-photo-109.html

Salmi 104

Gli splendori della creazione
 1Benedici il Signore, anima mia,
Signore, mio Dio, quanto sei grande!
Rivestito di maestà e di splendore,
2avvolto di luce come di un manto.
Tu stendi il cielo come una tenda,
3costruisci sulle acque la tua dimora,
fai delle nubi il tuo carro,
cammini sulle ali del vento;
4fai dei venti i tuoi messaggeri,
delle fiamme guizzanti i tuoi ministri.
 5Hai fondato la terra sulle sue basi,
mai potrà vacillare.
6L’oceano l’avvolgeva come un manto,
le acque coprivano le montagne.
7Alla tua minaccia sono fuggite,
al fragore del tuo tuono hanno tremato.
8Emergono i monti, scendono le valli
al luogo che hai loro assegnato.
9Hai posto un limite alle acque: non lo passeranno,
non torneranno a coprire la terra.

 10Fai scaturire le sorgenti nelle valli
e scorrono tra i monti;
11ne bevono tutte le bestie selvatiche
e gli ònagri estinguono la loro sete.
12Al di sopra dimorano gli uccelli del cielo,
cantano tra le fronde.

 13Dalle tue alte dimore irrighi i monti,
con il frutto delle tue opere sazi la terra.
14Fai crescere il fieno per gli armenti
e l’erba al servizio dell’uomo,
perché tragga alimento dalla terra:
15il vino che allieta il cuore dell’uomo;
l’olio che fa brillare il suo volto
e il pane che sostiene il suo vigore.

 16Si saziano gli alberi del Signore,
i cedri del Libano da lui piantati.
17Là gli uccelli fanno il loro nido
e la cicogna sui cipressi ha la sua casa.
18Per i camosci sono le alte montagne,
le rocce sono rifugio per gli iràci.

 19Per segnare le stagioni hai fatto la luna
e il sole che conosce il suo tramonto.
20Stendi le tenebre e viene la notte
e vagano tutte le bestie della foresta;
21ruggiscono i leoncelli in cerca di preda
e chiedono a Dio il loro cibo.
22Sorge il sole, si ritirano
e si accovacciano nelle tane.
23Allora l’uomo esce al suo lavoro,
per la sua fatica fino a sera.

 24Quanto sono grandi, Signore,
le tue opere!
Tutto hai fatto con saggezza,
la terra è piena delle tue creature.
25Ecco il mare spazioso e vasto:
lì guizzano senza numero
animali piccoli e grandi.
26Lo solcano le navi,
il Leviatàn che hai plasmato
perché in esso si diverta.

 27Tutti da te aspettano
che tu dia loro il cibo in tempo opportuno.
28Tu lo provvedi, essi lo raccolgono,
tu apri la mano, si saziano di beni.
29Se nascondi il tuo volto, vengono meno,
togli loro il respiro, muoiono
e ritornano nella loro polvere.
30Mandi il tuo spirito, sono creati,
e rinnovi la faccia della terra.

 31La gloria del Signore sia per sempre;
gioisca il Signore delle sue opere.
32Egli guarda la terra e la fa sussultare,
tocca i monti ed essi fumano.
33Voglio cantare al Signore finché ho vita,
cantare al mio Dio finché esisto.
34A lui sia gradito il mio canto;
la mia gioia è nel Signore.

 35Scompaiano i peccatori dalla terra
e più non esistano gli empi.
Benedici il Signore, anima mia.

Sal 131 : Custodiscimi, Signore, nella pace.

Sal 131 : Custodiscimi, Signore, nella pace.  dans A. UN PENSIERO DAI SALMI...PRIMA DELLA NOTTE bewhy6

http://www.blogmilano.it/blog/tag/bambini/

Sal 131 (messa del giorno del 3 novembre 2009)
 
 Custodiscimi, Signore, nella pace.

Signore, non si esalta il mio cuore
né i miei occhi guardano in alto;
non vado cercando cose grandi
né meraviglie più alte di me.

Io invece resto quieto e sereno:
come un bimbo svezzato in braccio a sua madre,
come un bimbo svezzato è in me l’anima mia.

Israele attenda il Signore,
da ora e per sempre.

Salmo 67/68 – L’ingresso trionfale del Signore

Salmo 67/68 - L'ingresso trionfale del Signore   dans A. UN PENSIERO DAI SALMI...PRIMA DELLA NOTTE sinai-desert--sinaj-2

Sinai desert

http://www.naturephoto-cz.com/egypt:et-photo-2086.html

Salmo 67/68 – L’ingresso trionfale del Signore 
 
Sorga Dio, i suoi nemici si disperdano
e fuggano davanti a lui quelli che lo odiano.
Come si disperde il fumo, tu li disperdi;
come fonde la cera di fronte al fuoco,
periscano gli empi avanti a Dio.
I giusti invece si rallegrino,
esultino davanti a Dio
e cantino di gioia.

Cantate a Dio, inneggiate al suo nome,
spianate la strada a chi cavalca le nubi:
“Signore” è il suo nome,
gioite davanti a lui.
Padre degli orfani e difensore delle vedove
è Dio nella sua santa dimora.
Ai derelitti Dio fa abitare una casa,
fa uscire con gioia i prigionieri;
solo i ribelli abbandona in arida terra.

Dio, quando uscivi davanti al tu popolo,
quando camminavi per il deserto,
la terra tremò, stillarono i cieli
davanti al Dio del Sinai,
davanti a Dio, il Dio di Israele.
Pioggia abbondante riversavi, o Dio,
rinvigorivi la tua eredità esausta.
E il tuo popolo abitò il paese
che nel tuo amore, o Dio, preparasti al misero.

Il Signore annunzia una notizia,
le messaggere di vittoria sono grande schiera:
“Fuggono i re, fuggono gli eserciti,
anche le donne si dividono il bottino.
Mentre voi dormite tra gli ovili,
splendono d’argento le ali della coloba,
le sue piume di riflessi d’oro”.
Quando disperdeva i re l’Onnipotente,
nevicava sullo Zalmon.
Monte di Dio, il monte di Basan,
monte dalle alte cime, il monte di Basan.

Perché invidiate, o monti dalle alte cime,
il monte che Dio ha scelto a sua dimora?
Il Signore lo abiterà per sempre.
I carri di Dio sono migliaia e migliaia:
il Signore viene dal Sinai nel santuario.
Sei salito in alto conducendo prigionieri,
hai ricevuto uomini in tributo:
anche i ribelli abiteranno
presso il Signore Dio.

Benedetto il Signore sempre;
ha cura di noi il Dio della salvezza.
Il nostro Dio è un Dio che salva;
il Signore Dio libera dalla morte.
Sì, Dio schiaccerà il capo di suoi nemici,
la testa altera di chi percorre la via del delitto.

Ha detto il Signore: “Da Basan li farò tornare,
li farò tornare dagli abissi del mare,
perché il tuo piede si bagni nel sangue,
e la lingua dei tuoi cani riceva la sua parte tra i nemici”.

Appare il tuo corteo, Dio,
il corteo del mio Dio, del mio re, nel santuario.
Precedono i cantori, seguono ultimi i citaredi,
in mezzo le fanciulle che battono cembali.
“Benedite Dio nelle vostre assemblee,
benedite il Signore, voi della stirpe di Israele”.
Ecco, Beniamino, il più giovane,
guida i capi di Giuda nelle loro schiere,
i capi di Zàbulon, i capi di Nèftali.

Dispiega, Dio, la tua potenza,
conferma, Dio, quanto hai fatto per noi.
Per il tuo tempio, in Gerusalemme,
a te i re porteranno doni.
Minaccia la belva di canneti,
il branco dei tori con i vitelli dei popoli:
si prostrino portando verghe d’argento;
disperdi i popoli che amano la guerra.
Verranno i grandi dall’Egitto,
l’Etiopia tenderà le mani a Dio.

Regni della terra, cantate a Dio,
cantate inni al Signore;
egli nei cieli cavalca, nei cieli eterni,
ecco tuona con voce potente.

Riconoscete a Dio la sua potenza,
la sua maestà su Israele,
la sua potenza sopra le nubi.
Terribile sei, Dio, dal tuo santuario;
il Dio d’Israele dà forza e vigore al suo popolo,
sia benedetto Dio.

Salmo 19, 1-7

Salmo 19

2 I cieli narrano la gloria di Dio,
e l’opera delle sue mani annunzia il firmamento.
3 Il giorno al giorno ne affida il messaggio
e la notte alla notte ne trasmette notizia

4 non è linguaggio e non sono parole,
di cui non si oda il suono.
5 Per tutta la terra si diffonde la loro voce
e ai confini del mondo la loro parola.

6 La pose una tenda per il sole
che esce come sposo dalla stanza nuziale,
7 Egli sorge da un estremo del cielo
e la sua corsa raggiunge l’altro estremo
nulla si sottrae al suo calore

Salmo 19, 1-7 dans A. UN PENSIERO DAI SALMI...PRIMA DELLA NOTTE 381-1233891893azet

http://www.publicdomainpictures.net/view-image.php?picture=tramonto&image=1958

123456

Une Paroisse virtuelle en F... |
VIENS ECOUTE ET VOIS |
A TOI DE VOIR ... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | De Heilige Koran ... makkel...
| L'IsLaM pOuR tOuS
| islam01