Archive pour la catégorie 'EBRAISMO: I GIUSTI'

UNA SUORA BELGA DICHIARATA « GIUSTA TRA LE NAZIONI »

dal sito:

http://www.zenit.org/article-28560?l=italian

UNA SUORA BELGA DICHIARATA « GIUSTA TRA LE NAZIONI »

La cerimonia allo Yad Vashem di Gerusalemme

ROMA, giovedì 3 novembre, 2011 (ZENIT.org) – Una suora belga è stata proclamata « Giusta tra le Nazioni » presso il memoriale dell’Olocausto « Yad Vashem » a Gerusalemme. Ad annunciarlo è stato nei giorni scorsi il vicariato del Patriarcato Latino per i cattolici di lingua ebraica in Israele.
Suor Marie-Véronique (al secolo Philomène Smeers) – così si chiamava la religiosa – è stata dal 1929 al 1951 superiore del convento delle Suore del Sacro Cuore di Maria, a La Hulpe (Terhulpen), nella periferia sudorientale di Bruxelles. Durante l’occupazione tedesca, Madre Marie-Véronique nascose nel suo convento giovani ragazze ebree, salvandole dalla deportazione verso i campi di sterminio.
La situazione fu estremamente difficile. In inverno, le suore tagliavano la legna nel giardino per riscaldare il monastero e il cibo era scarso, ma condivisero tutto con le ragazze. Mère Marie-Véronique è morta nel 1973 alla venerabile età di 98 anni.
In una breve intervista concessa alla Radio Vaticana, una religiosa della congregazione diocesana, Suor Noémie Haussman, ha ripercorso l’azione della nuova « Giusta tra le Nazioni ». « Dal 1942, Madre Marie-Véronique ha accolto nel pensionato della casa madre, che contava all’epoca un centinaio di pensionate, ragazze ebree dai 7 ai 18 anni: un numero assai elevato, anche se purtroppo non si ha un’idea precisa di quante fossero », così ha raccontato.
« Madre Marie-Véronique diede loro un nuovo nome e il silenzio assoluto sulla loro situazione, affinché nessuna di loro conoscesse la condizione delle altre e affinché non si sapesse che avessero familiari deportati: tutto questo per proteggerle dai nazisti. Con questa decisione coraggiosa, la superiora riuscì a tenerle nascoste nel periodo della guerra, a prezzo della sua stessa sicurezza: di questo era consapevole, perché all’epoca ci si basava unicamente sulla fiducia », ha proseguito Suor Noémie. « Si assunse quindi la grande responsabilità di cristiana, di cattolica: quel poco che poteva fare, era convinta di doverlo fare, anche se rischiava la vita! ».
« Generalmente la Chiesa era al fianco della resistenza al nazismo. Ci fu anche da parte dei vescovi belgi l’istruzione di fare quanto fosse possibile per aiutare i bambini ebrei, senza battezzarli e così è toccata a noi la difesa dei più piccoli », ha ricordato inoltre la religiosa. « Sapevamo, infatti, già da lungo tempo, che l’ideologia nazista era un’ideologia anticristiana ».

Publié dans:EBRAISMO: I GIUSTI |on 4 novembre, 2011 |Pas de commentaires »

L’ambasciatore Lewy dichiara « Giusto fra le Nazioni » don Piccinini

dal sito:

http://www.zenit.org/article-27186?l=italian

L’ambasciatore Lewy dichiara « Giusto fra le Nazioni » don Piccinini

Sarebbe un errore dichiarare che la Chiesa non salvò gli ebrei

ROMA, giovedì, 23 giugno 2011 (ZENIT.org).- Pubblichiamo di seguito il discorso tenuto questo giovedì dall’ambasciatore d’Israele presso la Santa Sede, Mordechay Lewy, in occasione della consegna, avvenuta a Roma, della Medaglia di « Giusto fra le Nazioni » alla memoria di don Gaetano Piccinini (1904 – 1972).
* * *
Desidero salutare loSpettabile Superiore Generale dell’Opera Don Orione, Don Flavio Peloso,ilSig. Sindaco di Avezzano, Dott. Antonio Floris, Monsignor Andrea Gemma, Vescovo di Isernia e Venafro, i familiari del giusto don Gaetano Piccinini, e della famiglia Camerini, signore e signori
Sono lieto di aver potuto accogliere l’invito a partecipare a questa cerimonia in onore di Don Gaetano Piccinini che ha aiutato a salvare membri della famiglia Camerini facendo il possibile per alleviare la dura prova cui sono stati sottoposti durante il periodo dell’occupazione. Non mi soffermo dunque sui dettagli della vicenda che la mia collega Livia Link ha già illustrato e del resto sono presenti i testimoni diretti che certamente molto meglio di me possono raccontare la storia.
Vorrei invece accennare molto brevemente ad un argomento ampiamente discusso: l’atteggiamento della Chiesa durante il periodo dell’occupazione nazista a Roma, durante il quale la vita degli ebrei della città è stata messa in serio pericolo, e tanti di loro purtroppo non hanno fatto ritorno dai campi di sterminio. Senza Don Gaetano Piccinini, e altri uomini e donne come lui, il numero di vite umane spezzate sarebbe stato molto più alto. A Don Piccinini riconosciamo di non aver dato solo asilo, ma di averlo fatto nel rispetto delle origini e identità di ciascuno.
A partire dal rastrellamento del ghetto di Roma del 16 Ottobre del 1943 (millenovecento quaranta tre), e nei giorni successivi, monasteri e orfanotrofi tenuti da ordini religiosi hanno aperto le porte agli ebrei e abbiamo motivo di pensare che ciò avvenisse sotto la supervisione dei più alti vertici del Vaticano, che erano quindi informati di questi gesti. Sarebbe pertanto un errore dichiarare che la Chiesa Cattolica, il Vaticano e il Papa stesso si opponessero alle azioni volte a salvare gli ebrei. E’ vero piuttosto il contrario: hanno prestato aiuto ogni qualvolta hanno potuto.
Il fatto che il Vaticano non abbia potuto evitare la partenza del treno che portò al campo di sterminio, durante i tre giorni trascorsi dal rastrellamento del 16 ottobre fino al 18, può solo aver aumentato la volontà, da parte vaticana, di offrire i propri locali come rifugio per gli ebrei. Gli ebrei romani ebbero una reazione traumatica. Essi vedevano nella persona del Papa una sorta di protettore e si aspettavano che li salvasse ed evitasse il peggio. Bene, sappiamo tutti cosa è successo, ma dobbiamo anche riconoscere che quello partito il 18 ottobre 1943 fu l’unico convoglio che i nazisti riuscirono ad organizzare da Roma verso Auschwitz. Questo desideravo condividere con Voi. non vi trattengo oltre e Vi ringrazio nuovamente per avermi invitato

Publié dans:EBRAISMO: I GIUSTI |on 23 juin, 2011 |Pas de commentaires »

Une Paroisse virtuelle en F... |
VIENS ECOUTE ET VOIS |
A TOI DE VOIR ... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | De Heilige Koran ... makkel...
| L'IsLaM pOuR tOuS
| islam01