Riguardo al venerare verso Oriente, San Giovanni Damasceno

http://it.groups.yahoo.com/group/sanmarcoefeso/message/10793

Riguardo al venerare verso Oriente, San Giovanni Damasceno

(Tratto da: Esatta esposizione della fede ortodossa)

Il Padre della Chiesa Giovanni Damasceno si fà eco, in questo brano, d’una tradizione che lo precede e che egli collega direttamente agli Apostoli. Pregare verso Oriente in direzione della luce nascente significa, per il santo, coinvolgere il cosmo e rinvenire in esso un valore simbolico. Tutto viene unito intimamente nella misteriosa presenza di Dio. Nulla viene trascurato, allontanato e frantumato nella vita dell’uomo. Per questo macrocosmo e microcosmo, corpo e anima, individuo e comunità vengono concepiti « uno » nell’evento redentivo di Cristo.
Noi non prestiamo venerazione volgendoci verso Oriente superficialmente o a caso. Ma poiché siamo composti di natura visibile e invisibile, ossia intellettuale e sensibile, presentiamo al Creatore anche una duplice venerazione: così come cantiamo con la mente e con le labbra, siamo battezzati con l’acqua e con lo Spirito, e siamo uniti al Cristo in modo duplice partecipando ai sacramenti e alla grazia dello Spirito.
Quindi, poiché « Dio è luce » intellettuale e poiché Cristo è chiamato nelle Scritture « sole di giustizia » e « Oriente » , occorre dedicargli l’Oriente per la venerazione. Infatti bisogna dedicare ogni cosa bella a Dio, dal quale ogni cosa è resa buona. Anche il divino Davide dice: « Cieli della terra, cantate a Dio, cantate inni al Signore, che cavalca sul cielo dei cieli, ad Oriente » . E ancora la Scrittura dice: « Dio piantò un giardino in Eden, ad Oriente, e vi collocò l’uomo che aveva plasmato » ; ma poi lo scacciò dopo che aveva trasgredito, e « lo fece abitare di fronte al giardino delle delizie » , cioè ad Occidente.
Perciò noi veneriamo Dio desiderando l’antica patria e volgendo gli occhi ad essa. E la tenda di Mosè aveva il velo e il propiziatorio ad Oriente . La tribù di Giuda, come più onorevole, si accampava ad Oriente. Nel famoso tempio di Salomone la porta del Signore era posta ad Oriente . Invece il Signore, quando era in croce, guardava verso Occidente e così noi prestiamo venerazione volgendo lo sguardo verso di lui. Mentre era assunto in alto fu portato verso Oriente, e così gli apostoli lo venerarono: e così egli verrà nel modo con cui fu visto andare in cielo, come il Signore stesso disse: « Come la folgore viene da oriente e brilla fino ad occidente, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo » . E quindi noi aspettandolo prestiamo venerazione verso Oriente.
Questa è la tradizione non scritta degli apostoli: infatti molte cose essi ci hanno tramandato senza scriverle.

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

Une Paroisse virtuelle en F... |
VIENS ECOUTE ET VOIS |
A TOI DE VOIR ... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | De Heilige Koran ... makkel...
| L'IsLaM pOuR tOuS
| islam01