Pregare non significa tanto parlare, ma ascoltare.

dal sito:

http://www.monasterodisanmagno.it/abbazia.html
      
Pregare non significa tanto parlare, ma ascoltare.

Contemplare non significa guardare ma essere guardati da Dio.
Carlo Carretto

Tre vie

La preghiera: nel silenzio e nell’ascolto l’uomo riesce a dialogare con se stesso e con Dio. Una preghiera semplice, fatta di poche parole e di contemplazione della stessa creazione. Più questo mondo ha bisogno di Dio, più urgente diventa il dovere di una regolarità di preghiera quotidiana, di silenzio, e di disponibilità all’ascolto profondo. Noi passiamo vite intere ad aspettare che la verità ci parli, ci educhi; il silenzio e la preghiera non sono un metodo ma un maestro che porta a maturare al momento giusto. La preghiera è un avventura pericolosa. Non possiamo intraprenderla senza rischio. Il rischio è quello di un mutamento radicale di vita.
Nel monastero vogliamo provare a percorrere questa avventura, proponendo soste di preghiere semplici: lode del mattino che accompagnano l’ alba e lode della sera che ci raccoglie al tramonto, ascolto della Parola di Dio, veglie nella notte, per vivere tra le radici dei nostri giorni e le ali del nostro domani. L’eucaristia della domenica sarà un momento in cui tutti possono ritrovarsi per rinfrancarsi e tornare nella propria quotidianità più consapevoli e pronti a testimoniare il vangelo nei propri ambienti di vita.

Il pensiero: sin dalla sua nascita il monastero è sempre stato crocevia di pensiero, cultura e di spirito. Un luogo dove la fede si rinsalda con la vita. Uno spazio di elaborazione e di creatività, dove lo studio e la ricerca diventano linfa per contribuire alla crescita culturale dell’umanità, sia in campo teologico, che scientifico e umanistico.
Nella nostra esperienza vorremmo far rivivere questa intuizione: essere un piccolo “laboratorio di pensiero”, dove ogni uomo e donna, credente e non credente, possa trovare uno spazio di studio e di confronto per arricchirsi culturalmente su temi che interesano l’uomo e Dio.
Crediamo che in questo tempo sia necessario stimolare il nostro pensiero e formare una coscienza critica davanti alle domande di senso, e ai problemi concreti del vivere quotidiano. Una particolare attenzione è data agli studi e agli approfondimenti della Sacra Scrittura. Così la proposta diventa concreta organizzando corsi, settimane di studio e di confronto, incontri con persone esperte e con testimoni di vita e di fede dei nostri giorni

Il lavoro: Oggi la nostra vita è un continuo migrare e migrare è sempre smantellare il centro del mondo per entrare in un mondo perduto e disorientato di frammenti. Dio è sempre molto attento ai dettagli e ai frammenti: agli occhi, ai gesti, a come si fanno e si dicono le cose, al granello di senape, alla pecora perduta, allo spicciolo della vedova. In ogni momento di frantumazione e di crisi Dio ci chiede di partire dai frammenti e dai dettagli per riprendere il cammino e la nostra dignità.
L’attenzione ai particolari appartiene a uno stile di vita orientato all’interiorità e al lavoro manuale; Ogni fiore, casa, amore, lavoro è iniziato dal palmo di una mano. “La pelle del palmo ha memoria tenace”. Crediamo che il lavoro manuale degli antichi monasteri, possa essere un sentiero percorribile per chi, nei nostri giorni è travolto dalla frenesia e dall’agitazione della vita, spento dall’eccessiva “tecnologia” e stanco di non riuscire più a fermarsi, per godere delle sfumature dell’esistenza.
Un’etica della terra, coltivare e custodire il giardino (cfr.Genesi 2,15), vivere quell’impegno che Dio alla creazione del mondo ha affidato agli uomini e alle donne di buona volontà; ritornare alle nostre radici tramite piccoli lavori manuali, a contatto con la terra, con materiali che la stessa creazione offre. Recuperare quei ritmi lenti di attesa e di calma del contadino. Ritornare fedeli alla terra, ai suoi tempi, alle sue bellezze. 

Publié dans : LA PREGHIERA ( AUTORI VARI) |le 26 mai, 2011 |Pas de Commentaires »

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

Une Paroisse virtuelle en F... |
VIENS ECOUTE ET VOIS |
A TOI DE VOIR ... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | De Heilige Koran ... makkel...
| L'IsLaM pOuR tOuS
| islam01