breve commento su 1Cor 12,4-6 (tema: la Trinità)

« Vi sono diversi carismi, ma uno solo è lo Spirito, vi sono diversi miniteri, ma uno solo è il Signore; vi sono diverse attività, ma uno solo è Dio, che opera tutto in tutti » (1Cor 12,4-6 trad. CEI)

questo passo è presentato nella liturgia come Lettura breve delle Lodi del giorno della festa della Santissima Trinità;
mi sono soffermata a leggere e rileggere questo passo e considerare con quanta chiarezza e lucidità Paolo parla della Trinità; propongo questa breve lettura sia perché importante, sia perché, come ho già scritto, desidero – cercando in qualche riflessione particolare alcune idee chiave, alcuni punti di partenza -  tentare di offrire, per prima a me stessa, la possibilità di « rileggere » Paolo attraverso alcuni pensieri che possano raccogliere la persona dell’Apostolo e continuare il cammino iniziato;
metto queste letture sia sotto le categorie normali sia sotto la categoria:
scrivo il commento solo a questo breve passo:

Paul de Surgy, Lettere di San Paolo, 1Corinzi, Edizioni San Paolo 1999;

Paolo afferma che, nella loro varietà, i carismi hanno una sola origine: Dio. Per dire che le persone divine ne sono l’unica fonte, designa i carismi con termini leggermente diversi in relazione a ciascuna delle persone divine. Tali termini sottolineano che si tratta di doni gratuiti (carismi, doni della grazia), di servizi (funzioni della Chiesa, ministeri) e di attività in cui agisce Dio. Ma sarebbe inutile pretendere di classificare i carismi partendo da questa triplice distinzione che ne evidenzia l’origine trinitaria. Si nota l’interesse trinitario dei versi 4-6, i quali prsentano sul medesimo piano lo Spirito Santo, il Signore Gesù e il Padre.

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

Une Paroisse virtuelle en F... |
VIENS ECOUTE ET VOIS |
A TOI DE VOIR ... |
Unblog.fr | Annuaire | Signaler un abus | De Heilige Koran ... makkel...
| L'IsLaM pOuR tOuS
| islam01