Eremo San Biagio, Domenica della SS. Trinità 2009, commento a Rm

dal sito:

http://www.lachiesa.it/calendario/omelie/pages/Detailed/15432.html

DOMENICA DELLA SS. TRINITÀ 2009

Eremo San Biagio

Dalla Parola del giorno
Tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio costoro sono figli di Dio. E voi non avete ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura ma uno spirito da figli adottivi per mezzo del quale gridiamo: « Abbà, Padre »

Come vivere questa Parola?
Certo modo pietistico e rattrappito di vivere la fede cristiana, ha finito per darle, spesso, il volto della paura. Così molti si sono allontanati da ogni pratica religiosa perché c’era in loro il ragionevole rifiuto di un modo di rapportarsi a Dio per paura. Sì, paura di un Dio castigamatti giustiziere impietoso, paura di vivere tutte le istanze d’un mondo che evolve dentro sfide d’ogni tipo, paura di vivere l’attrattiva della bellezza, della giustizia, insomma paura di vivere a trecentosessanta gradi e anche paura di morire. L’insegnamento di Paolo, in questa solennità della SS.Trinità, è l’opposto! Ti dice: prova a lasciarti guidare dallo Spirito Santo che ha preso possesso di te nel battesimo e ha confermato questa sua dimora nel tuo cuore con la cresima. Prova a lasciarti guidare da Lui, percependoti figlio e non schiavo. Il Padre infatti ti ama al punto di averti adottato a figlio a un prezzo altissimo per Lui: la passione morte e resurrezione di Gesù: il Figlio continuamente generato dal suo Amore. E ci siamo! La Trinità Santissima è il Padre che ti ama generando il suo Verbo, il Figlio dentro quella forza di continua vitalità e novità di Amore che è lo Spirito Santo.

Oggi, nella mia pausa contemplativa, mi soffermo a riflettere che la vita, per chi ha fede, è semplice e profonda a un tempo. Vivo sì, ma non mai solo; vivo con Gesù; con Lui grido Abbà che significa tenerissimo papà. Lo grido non nel vuoto ma nello Spirito Santo che è il loro reciproco amore. E questo grido è anche un movimento: un andare con Gesù al Padre nell’Amore dello Spirito Santo.

Grazie, Signore! Com’è bello, ricco, semplice e profondo questo scorrere dei miei giorni! Dammi di essere consapevole che la Trinità Santissima è il cielo, nella fede, qui, dentro di me, coinvolgente questi miei giorni.

La voce di un Padre della Chiesa
Unica è la grazia che, venendo dal Padre, mediante il Figlio, si compie nello Spirito Santo. Unica è la divinità e c’è un solo Dio che è al di sopra di tutto e in tutto.
Atanasio Alessandrino 

Publié dans : OMELIE, PREDICHE E ☻☻☻ |le 6 juin, 2009 |Pas de Commentaires »

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

Une Paroisse virtuelle en F... |
VIENS ECOUTE ET VOIS |
A TOI DE VOIR ... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | De Heilige Koran ... makkel...
| L'IsLaM pOuR tOuS
| islam01