Papa Benedetto XVI : « Va’ dai miei fratelli e di’ loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro » (Gv 20,17)

dal sito:

http://www.levangileauquotidien.org/main.php?language=IT&module=commentary&localdate=20090413

Lunedì dell’Angelo : Mt 28,8-15
Meditazione del giorno
Papa Benedetto XVI
Omelia

« Va’ dai miei fratelli e di’ loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro » (Gv 20,17)

Nell’atmosfera della gioia pasquale, la liturgia ci porta al sepolcro dove, secondo il racconto di san Matteo, Maria di Màgdala e l’altra Maria, spinte dall’amore per Gesù, erano andate a visitare il sepolcro. L’evangelista rapporta che egli venne loro incontro dicendo: «Non temete; andate ad annunziare ai miei fratelli che vadano in Galilea e là mi vedranno.» Provarono veramente una gioia indicibile al rivedere il loro Signore e piene di entusiasmo, corsero ad annunciarlo ai discepoli.

Anche a noi il Risorto ripete, come a queste donne che rimasero accanto a Gesù durante la Passione, di non avere paura facendoci i messaggeri dell’annuncio della sua risurrezione. Chi ha incontrato Gesù e si rimette a lui docilmente non ha nulla da temere. Tale è il messaggio che i cristiani sono chiamati a diffondere fino ai confini della terra. La fede cristiana, come sappiamo bene, nasce non dall’ascolto di una dottrina, bensì dall’incontro con una persona, con Cristo morto e risorto. Nella nostra esistenza quotidiana, ci sono numerose occasioni per comunicare agli altri la nostra fede in un modo semplice e convinto, sicché la loro fede possa nascere dal nostro incontro.

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

Une Paroisse virtuelle en F... |
VIENS ECOUTE ET VOIS |
A TOI DE VOIR ... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | De Heilige Koran ... makkel...
| L'IsLaM pOuR tOuS
| islam01